Droga a fiumi a Corigliano Rossano. Nel primo pomeriggio di ieri i carabinieri della Stazione del centro storico coriglianese hanno fermato il 35enne pregiudicato del luogo Giorgio Arturi in contrada Insiti mentre era a bordo della propria utilitaria.

Perquisito, sono spuntati due involucri termosigillati nascosti sotto il sedile del conducente. Condotto in caserma per gli accertamenti del caso, i militari constatavano che i due involucri contenevano complessivamente circa 170 grammi di cocaina purissima “in pietra”, sicuramente destinata al successivo taglio per l’immissione nelle piazze di spaccio cittadine.

 

Considerata la qualità della sostanza sequestrata, una volta tagliata avrebbe consentito d’immettere sul mercato oltre un migliaio di dosi, per un profitto potenziale di circa 30 mila euro. La droga, sottoposta a sequestro, verrà trasmessa al laboratorio analisi scientifiche dei carabinieri di Vibo Valentia per gli ulteriori accertamenti tecnici, mentre Arturi, su disposizione del magistrato di turno in Procura a Castrovillari, è stato arrestato e tradotto in carcere in attesa del processo che sarà celebrato col rito direttissimo.