Un micidiale scontro frontale tra una piccola utilitaria Fiat 600 ed un pullman della linea extraurbana che collega Acri a Corigliano Rossano. È accaduto stamane, poco dopo le 8, lungo la strada che attraversa la contrada coriglianese di Santa Lucia.

Alla guida della 600 (foto in alto) un giovane coriglianese di 19 anni, al suo fianco il fratello appena 15enne, entrambi figli d’un noto commerciante della zona. Con ogni probabilità il fratello maggiore stava accompagnando il minore a scuola. Il drammatico impatto è avvenuto a metà dell’arteria stradale cittadina, trafficatissima a qualsiasi ora del giorno e della notte, ma in modo particolare proprio all’ora in cui s’è registrato il sinistro.

 

 

Illeso ma sotto choc il conducente del pullman. I due fratelli che occupavano l’auto sono rimasti entrambi feriti: uno in modo gravissimo. Si tratta del 19enne. Per lui s’è reso immediatamente necessario l’intervento dell’eliambulanza del 118 che l’ha trasportato con estrema urgenza all’ospedale “Pugliese-Ciaccio” di Catanzaro a causa dei gravi traumi riportati nel violentissimo urto contro il mezzo pesante con cui s’è scontrato alla guida della sua piccola vettura. Il fratello minorenne, ferito e politraumatizzato, è stato invece trasportato sempre dal 118 in ambulanza presso il presidio “Nicola Giannettasio” del locale ospedale spoke cittadino. 

 

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Sezione operativa radiomobile della Compagnia coriglianese, i quali, agli ordini del maresciallo Serafino Madeo, hanno effettuato i primi rilievi del sinistro finalizzati a ricostruirne l’esatta dinamica. Presenti pure i vigili del fuoco del locale distaccamento e diverse pattuglie della polizia municipale, cui è toccato il compito d’inibire al traffico veicolare l’intera zona interessata dal grave incidente stradale.