La nuova città della Sibaritide finisce ancora sott’acqua alla vigilia del suo primo voto comunale. La situazione è ancora più grave nello Scalo già coriglianese. Qui, in alcuni quartieri, il maltempo leva il sonno ai residenti che vedono le proprie case minacciate da potenziali frane e smottamenti.

Il caso limite si ha in Via Lucarini che diventa il simbolo di questa vergogna. Eppure la gente ha acquistato, qui come altrove, avendo garanzie “legali” precise nei propri atti. Gli ex amministratori e i costruttori che hanno contribuito a realizzare simili rioni ai piedi di colline a rischio frana, non hanno nulla da farsi perdonare? Nessuno indaga mai? Nessuno denuncia politicamente questo disdicevole passato? Chi è stato e ancora è complice di questi illegali intrallazzi a danno dei cittadini?

 

“Civico 17” Corigliano Rossano (Fabio Buonofiglio, Antonio Cimino, Alfonso Caravetta, Biagio Frasca, Emilio V. Panio)