I finanzieri della Sezione operativa navale di Corigliano nel corso di un’attività a tutela dei beni demaniali nel territorio comunale di Corigliano Rossano, hanno individuato un’area a ridosso del torrente Gennarito, dov’era stato abbandonato un consistente quantitativo di rifiuti, derivanti dallo scarto di lavorazione di un’autocarrozzeria.

Sulla base d’indizi raccolti sui rifiuti abbandonati, i finanzieri sono risaliti al titolare dell’autocarrozzeria, nella cui officina è stata trovata un’autovettura in riparazione dalla quale proveniva uno dei ricambi abbandonati. I militari l’hanno così identificato e denunciato alla Procura di Castrovillari per violazioni al Testo unico dell’ambiente.

 

L’uomo è stato obbligato alla bonifica dell’area inquinata.