Una storia che ha dell’incredibile. Noi siamo scettici, ma il dovere di cronaca c'impone di raccontarla. Si tratta d’una frequente quanto strana ed inspiegabile apparizione. Che si registrerebbe in una zona ben precisa del coriglianese, a Corigliano Rossano. Il “fantasma” d’una donna, infatti, da qualche tempo, comparirebbe agli abitanti di contrada Cozzo giardino, zona residenziale ubicata a metà strada tra il centro storico coriglianese e la grande frazione dello Scalo (foto). Il “fatto” sta scatenando diverse segnalazioni e reazioni, giunteci in redazione. Ne rendiamo cronaca:

«Buongiorno, scrivo per sapere se avete ricevuto altri tipi di segnalazioni riguardo l’avvistamento da parte mia e di altri tre miei amici, di una signora vestita di bianco in contrada Cozzo giardino, ieri notte verso l’una. La signora, molto inquietante, si muoveva avanti e indietro in un cortile, con aria disinvolta e leggera, tanto da incuriosirci e anche terrorizzarci. L’aspetto é di un signora di circa quarant’anni, di corporatura robusta, con dei capelli ricci neri raccolti, pallida e vestita di bianco con una lunga gonna. La visione ci ha spaventati all’inizio, ma ci ha fatto incuriosire. Non chiediamo che venga pubblicata per non creare nessun allarme o caccia al fantasma. Buona giornata».

Siamo giornalisti, perciò decidiamo di rendere pubblici tali presunti avvistamenti, anche per verificare se la “cosa” accomuni altri nostri lettori che potrebbero eventualmente farci pervenire altre segnalazioni.

«Buon pomeriggio, sono un abitante di Cozzo giardino, qui ci stiamo allarmando tutti quanti per l’avvistamento d’una signora».

E ancora: «Volevo segnalare che un anno fa ho visto una signora a Cozzo giardino, completamente identica alla descrizione che ne danno altri residenti della zona che v’hanno segnalato la cosa, e mi ricordo che mi inquietò parecchio perché provai a scusarmi, dal momento che l’avevo scambiata per una mia amica e la chiamai (era lontana da me e non la vedevo bene). Nonostante ciò, si avvicinava sempre di più ma non mi degno di uno sguardo e di una parola. Vorrei sapere se possibile dove l’hanno vista precisamente gli altri che vi hanno scritto».

Vi sono dunque coloro i quali affermano d’aver visto tale “fantasma”, vi sono gli scettici, e vi sono gli esperti italiani di paranormale, come Ettore Vidimosti, secondo il quale una donna (o un uomo) scomparsa, torna sul luogo della propria scomparsa perché non ha sciolto alcuni dei suoi problemi sulla terra: «In gergo tecnico si chiama “bizzaria terraria irrisolta” ed è un nodo da sciogliere per il fantasma che si fa vivo sulla nostra superficie di tanto in tanto per richiamare l’attenzione e sciogliere questo nodo. Attraverso la meccanica di un agente umano, persona fisica, ancora in vita, il fantasma potrà risolvere il suo problema, cercando di vincere la questione che lo tiene legato ancora a questo mondo».

Adesso a Cozzo giardino potrebbe scatenarsi una “caccia” notturna al fantasma della donna armati di smartphone e telecamere, ma, secondo l’esperto, una volta che lo spettro è stato inquadrato dalle telecamere è inutile cercarlo perché la presenza di campi visivi elettromagnetici sposterebbe la sua presenza altrove: «Non è mica scemo, vuole risolvere i problemi mica fare baldoria, il fantasma!»...