I consiglieri comunali di Rende che compongono la maggioranza di destra del sindaco Manna stanno già sottoscrivendo la candidatura del primo cittadino di Corigliano-Rossano per il “terzo polo” trasversale di Oliverio, Adamo e Bruno Bossio

 

 

di Fabio Buonofiglio

Ricapitoliamo. Un po’ alla chetichella, il prossimo 7 febbraio i sindaci ed i consiglieri comunali eletti in tutti i Comuni della provincia di Cosenza saranno chiamati alle urne per eleggere il nuovo presidente della giunta provinciale. I tempi stringono, dunque, anche per i passaggi burocratici connessi.

 

Già, perché a fronte dell’invocato rinvio dell’appuntamento elettorale da parte delle forze politiche del Centrodestra pronte a candidare a presidente la neo sindaca di San Giovanni in Fiore Rosaria Succurro, il presidente uscente del Partito democratico Franco Iacucci, ricandidato dal proprio partito, avrebbe fatto orecchie da mercante, stando a un comunicato odierno del partito provinciale di Forza Italia che oggi dichiara di ritirare per protesta proprio la candidatura Succurro. Il 7 febbraio si dovrebbe andare alle urne, insomma. Ma la notizia, da noi già anticipata ieri, è quella della candidatura “terza” che da giorni sta prendendo corpo, a questo punto “seconda” ed alternativa a Iacucci. Ed è proprio quella del sindaco di Corigliano-Rossano Flavio Stasi.

 

Mario Oliverio, Nicola Adamo ed Enza Bruno Bossio

 

Nel pomeriggio di ieri, infatti, proprio mentre ne scrivevamo, nel municipio di Rende si sarebbe tenuta una riunione politica che avrebbe sancito proprio lo strano accordo cui facevamo riferimento in cronaca, vale a dire quello tra il gruppo dell’ex governatore calabrese del Pd Mario Oliverio, dell’ex vicepresidente calabrese e ras dello stesso partito Nicola Adamo, della consorte di quest’ultimo nonché parlamentare in carica dem Enza Bruno Bossio, del sindaco di Centrodestra che amministra il Comune di Rende Marcello Manna, e, appunto, dell’ambizioso e spregiudicato giovane sindaco coriglianrossanese Flavio Stasi, aspirante presidente della Provincia.

 

Do ut des: Flavio Stasi alla Provincia e Marcello Manna alla Regione

 

Il rampante Stasi e i suoi nuovi “compari” del vecchio Pd e non solo, e non perchè Iacucci sia meno vetusto, intendiamoci. Entro dieci giorni dovrà essere presentata ufficialmente la candidatura, corredata della necessaria documentazione di supporto e da 280 firme di sindaci e consiglieri comunali che la sostengono.

 

I consiglieri comunali della maggioranza del sindaco di Rende Manna (nella sua veste d'avvocato indagato dall'Antimafia per gravi reati di corruzione in atti giudiziari) già in queste ore si starebbero dando da fare, sottoscrivendo la candidatura di Stasi a presidente. Che, in vista del ben più importante appuntamento elettorale delle regionali fissate per l’11 d’aprile, potrebbe preludere il do ut des con quella di Manna a governatore della Calabria per lo stesso nascente “terzo polo” che si starebbe innestando tra il Centrodestra e il Centrosinistra...

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

LEGGI ANCHE

Stasi alleato di Oliverio, Adamo, Bruno Bossio… e Manna?!

 

Caracciolo: «Lontano mille miglia da pratiche trasformistiche e trasversali»