Lei è la “madre costituente” del neonato Comune di Corigliano-Rossano. Vale a dire la consigliera comunale della maggioranza del sindaco Flavio Stasi che presiede la Commissione Statuto e regolamenti. Organismo consiliare che dallo scorso mese di maggio ha “partorito” un “preambolo” e i primi sei articoli della “magna carta” di Corigliano-Rossano, la terza città più grande della Calabria, la prima più ridicola.

 

Maria Salimbeni (foto), di professione avvocata, è pure la madre di Elena. E nella serata di ieri, proprio mentre era collegata da casa propria - sì, ma nell’esercizio delle sue funzioni pubbliche - con la seduta del Consiglio comunale che era in corso di svolgimento, rivolgendosi proprio ad Elena e riferendosi proprio alla riunione della massima assise civica, ha detto: «Adesso vengo io, che chiudo qua che mi sono rotta i coglioni».

 

+++ CLICCA QUI E GUARDA IL VIDEO +++

 

Nell’immediatezza, l’“elegante” consigliera coriglianrossanese ha ricevuto il laconico complimento - «Benissimo» - da parte del consigliere Gino Promenzio del quale la “fine” signora ha interrotto l’intervento…

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.