Sale a 3 il bollettino di guerra delle auto incendiate soltanto negli ultimi 5 giorni a Corigliano-Rossano, numero che va a sommarsi a quello, oramai stratosferico, dall’inizio dell’anno 2020, e con le indagini delle forze dell’ordine “proiettate” a 360 gradi, il che, tradotto, vuol dire a “0“ gradi.

 

L’ultimo episodio della non sopita, costante escalation, risale, ovviamente, alla scorsa notte. È accaduto nella centralissima Piazza Valdastri nella popolosa frazione dello Scalo coriglianese, la piazza della stazione ferroviaria. Stavolta è toccato ad una Peugeot, andata completamente carbonizzata dopo essere stata divorata dalle lingue di fuoco. La matrice del rogo è indubbiamente dolosa.

 

 

Indagano i carabinieri della Compagnia coriglianese, giunti liturgicamente sul posto all’unisono coi vigili del fuoco del Distaccamento cittadino, per celebrare il rito dello spegnimento. La vettura incendiata era di proprietà di F.P., 31 anni, volto noto negli ambienti investigativi coriglianesi.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

LEGGI ANCHE

Corigliano-Rossano | Ennesimo incendio notturno d’auto: a fuoco un’Audi 

 

Corigliano-Rossano | In fiamme l’auto di un’operaia