Più 4. Già, ancora una notte di fuoco d’autovetture a Corigliano-Rossano, alla vigilia della riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica convocato per domani in Prefettura a Cosenza, che sarà presieduto dal prefetto Cinzia Guercio con al tavolo i vertici provinciali delle forze dell’ordine, il sostituto procuratore reggente la Procura della Repubblica di Castrovillari ed il sindaco della città interessata da questa interminabile scia criminale, Flavio Stasi.

 

A partire da poco dopo la mezzanotte appena trascorsa, altre quattro auto e una moto sono state infatti date alle fiamme da ignote mani criminali. Tre dei mezzi coinvolti sono andati completamente distrutti dal fuoco, gli altri colpiti di striscio. Due distinti ìncendi, entrambi nella popolosa frazione dello Scalo coriglianese. Il primo s’è sviluppato nei pressi del passaggio a livello ferroviario di Via Provinciale, quando mancava poco alla mezzanotte e mezza. Il secondo lungo Via Nazionale, intorno alle 3. 

 

Il primo incendio verso mezzanotte e mezza nei pressi del passaggio a livello di Via Provinciale

 

Sui due distinti luoghi i pompieri del Distaccamento cittadino e i carabinieri della Compagnia coriglianese. Indagini in corso per incendio doloso in entrambi i casi. Una delle auto, una Volkswagen T-Roc andata completamente distrutta (foto in alto)era di proprietà della moglie di D.Z., 51 anni, stretto congiunto d’altre tre vittime d’attentati incendiari ed altri tipi di danneggiamento consumati proprio tra gli ultimissimi giorni e qualche settimana addietro. 

 

La vettura e la moto parcheggiate di fianco - solo la prima, una Citroen C3, è andata completamente distrutta - erano di proprietà di condomini residenti nello stesso stabile della famiglia presa di mira. Ancora ignoto il proprietario dell’auto carbonizzata vicino al passaggio a livello, una vecchia Peugeot 106. Sul posto, dopo la chiamata d’un automobilista di passaggio a pompieri e carabinieri poi intervenuti, in quei frangenti non s’è presentato nessuno.     

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

LEGGI ANCHE

Corigliano-Rossano | Un’altra auto incendiata: è il terzo atto intimidatorio nei confronti della stessa famiglia

 

Corigliano-Rossano | Maxirogo nel parcheggio di Piazza Le Fosse: 10 auto distrutte