Aste giudiziarie truccate: «Nessun dipendente del Tribunale di Castrovillari coinvolto»

Cominceranno da domattina, nel Tribunale e nel carcere di Castrovillari, gl’interrogatori di garanzia del giudice per le indagini preliminari Carmen Ciarcia nei confronti delle 16 persone tra notissimi professionisti (avvocati e commercialisti) ed imprenditori di Corigliano-Rossano, di Cassano Jonio e di Castrovillari, che sono state destinatarie, nella mattinata di ieri, d’una ordinanza applicativa di misure cautelari (9 in carcere e 7 agli arresti domiciliari) eseguita dalla guardia di finanza nell’ambito della maxi-inchiesta giudiziaria denominata White collar (colletto bianco) che vede indagate a piede libero altre 32 persone.

 

Le accuse nei confronti di tutti vanno dall’associazione per delinquere finalizzata a turbare le aste giudiziarie dello stesso Tribunale di Castrovillari, attraverso la corruzione in atti giudiziari, alla violazione del segreto d’ufficio, alla truffa ed al falso. Assistiti dai loro rispettivi avvocati difensori, domattina torneranno dunque nel Palazzo di Giustizia castrovillarese alcuni tra Giuseppe Andrea Zangaro, 44 anni, Giorgio Alfonso Le Pera, 49 anni, Carmine Placonà, 50 anni, Alfonso Cesare Petrone, 61 anni, Luisa Faillace, 41 anni, Giovanni Romano, 54 anni, Carlo Cardile, 50 anni, Carlo Plastina, 67 anni ed Antonio Guarino, 55 anni (tutti in carcere a Castrovillari, alcuni di loro saranno interrogati proprio nel penitenziario); Francesca De Simone, 54 anni, Antonio Aspirante, 48 anni, Vincenzo Anania, 51 anni, Patrizia Stella, 49 anni, Alfredo Romanello, 48 anni, Luigina Maria Caruso, 41 anni, e Rocco Guarino, 43 anni (tutti agli arresti domiciliari)

Frattanto, i rappresentanti sindacali del Tribunale di Castrovillari in una nota di puntualizzazione rappresentano che «non sono coinvolti, tantomeno ci sono arrestati tra i dipendenti pubblici del Tribunale di Castrovillari, ma l’unico dipendente pubblico coinvolto nell’inchiesta è un dipendente del Comune di Corigliano-Rossano applicato all’Ufficio del giudice di pace di Corigliano». 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

LEGGI ANCHE

Corigliano-Rossano | TUTTI I NOMI | “Colletti bianchi”: coi 16 arrestati altri 32 indagati