Il colonnello Luigi Greco è il nuovo dirigente comandante della polizia locale della città di Campobasso in Molise

 


Il colonnello Luigi Greco, dal primo settembre, dopo la brillante affermazione nella selezione pubblica indetta dal Comune di Campobasso, assumerà il prestigioso incarico di dirigente comandante della polizia locale del capoluogo di Regione del Molise.

 

51 anni, originario di Barletta e vissuto a Corato in provincia di Bari, sposato, con un figlio, e una certa familiarità con la divisa avendo il padre militare della guardia di finanza oggi in pensione, laurea in Economia e commercio a Bari e in Scienze criminologiche a Bologna, master universitario nell’ateneo di Bologna e corso di alta formazione presso la scuola superiore di scienze delle amministrazioni pubbliche dell'Università della Calabria, corso di alta formazione Cocim presso il Centro alti studi per la difesa dell'Istituto superiore di stato maggiore interforze di Roma, corso di formazione dell'Anci per dirigenti di polizia locale in città con popolazioni superiori a 150 mila abitanti nella sede nazionale dell'Anci, il dottor Greco lascia il Comando della polizia municipale di Barletta dopo quasi cinque anni da vice comandante. 

 

In precedenza, nel 2009, risultato vincitore del concorso per comandante di polizia municipale, aveva diretto con brillanti risultati il Comando ed il Settore Polizia locale del Comune di Corigliano Calabro, oggi dopo la fusione col Comune di Rossano terza città della Calabria per popolazione, rimodulando un clima di corretta comunicazione all’interno del Corpo e, con essa, nuove tipologie di servizio e riscoperte modalità operative, puntando sull’incisività visiva degli operatori e la loro costante presenza sul territorio, conferendo credibilità ed autorevolezza al Corpo dei vigili urbani di Corigliano sia attraverso l’organizzazione di convegni di respiro ultraregionale sia attraverso l’adozione (nel 2012) del nuovo Regolamento del Corpo di polizia municipale, voluto fortemente dallo stesso comandante Greco e dallo stesso redatto, consentendo al personale dipendente quella giusta gratificazione professionale riveniente dall’adozione dei nuovi gradi simbolici, tuttora vigente nonostante l’avvenuta fusione dei due comuni. A Corigliano era rimasto in servizio fino al 2015.

 

Nell’agosto del 2001 vincitore del concorso per istruttori agenti di polizia municipale, il dottor Greco aveva preso servizio nella città di Corato iniziando la sua carriera nella polizia municipale, dove, per oltre otto anni, aveva avuto modo di mettere in luce le sue doti professionali unite a dedizione, serietà ed alto senso del dovere, ricevendo la meritata stima di colleghi e cittadini, oltre che di tutte le amministrazioni succedutesi negli anni.

 

 

A rendere ufficiale la nomina del nuovo vertice della polizia locale di Campobasso è il decreto n. 13 del 24 luglio 2020 firmato dal sindaco della città di Campobasso Roberto Gravina, nel quale si legge cheal dottor Luigi Greco è stato attribuito il miglior punteggio e che dal colloquio è risultato che lo stesso ha competenza specifica con riferimento alle pregresse esperienze in relazione ai diversi profili concernenti l’attività di comandante della polizia locale, in particolare con riguardo: a) all’attitudine al comando ed alla gestione del personale; b) all’organizzazione del Corpo e dei servizi; c) all’attitudine manifestata circa la prospettazione dei rapporti con l’ente comunale, l’autorità e la cittadinanza; valutato altresì che gli incarichi precedentemente svolti dal dottor Luigi Greco denotano un atteggiamento propositivo per la soluzione di problemi anche in realtà che sotto il profilo dimensionale sono analoghe e, per alcuni versi superiori, a quelle di Campobasso e attestano la disponibilità, confermata anche in sede di colloquio, alla presenza costante e continuativa sul territorio comunale”.

 

Al colonnello Luigi Greco, che con questa nomina entra a far parte del Club dei 20 comandanti dei capoluoghi di regione, gli auguri di buon lavoro in terra molisana con i migliori auspici per il suo avvenire, ricco di tutte le soddisfazioni personali e professionali che merita.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.