Si tratta dei coriglianesi Giuseppe Nettuno e Domenico Elleboro di 51 e 37 anni

 

 

Una segnalazione anonima a mezzo dell’app della polizia di Stato “Youpol” ha fatto scattare un servizio d’osservazione anti-droga nel centro storico coriglianese, a Corigliano-Rossano. Dove numerosi assuntori di sostanze stupefacenti s’aggiravano intorno a uno stabile. Uno di questi è stato notato mentre citofonava a una casa.

 

Dove un giovane, affacciatosi al balcone, ha fatto cenno all’avventore d’attendere: la stessa indicazione ricevuta da un altro soggetto che stazionava fermo sotto quell’abitazione. A quel punto, davanti al portone d’ingresso dello stabile, è iniziata una vera e propria trattativa con l’acquirente, cui ha fatto seguito la cessione di due involucri di droga in cambio d’una banconota da 50 euro. In quel preciso istante i poliziotti della squadra di polizia giudiziaria del Commissariato cittadino sono intervenuti bloccando il terzetto, trovato in possesso del denaro e della droga. È accaduto nel pomeriggio di ieri, tutto dopo le 16,30.

 

 

 

Perquisita l’abitazione e le pertinenze della stessa casa, i detective hanno rinvenuto altre 14 dosi di sostanza stupefacente, del tipo cocaina. Informato il magistrato di turno alla Procura di Castrovillari, questo ha disposto la traduzione in carcere dei due spacciatori. Si tratta di Giuseppe Nettuno, di 51 anni, e di Domenico Elleboro, di 37, entrambi coriglianesi e volti già noti negli ambienti investigativi locali.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.