Un’intera famiglia in isolamento domiciliare volontario da una settimana. Già, perché qualcuno dei suoi componenti era entrato in contatto, durante la giornata di sabato scorso all’interno del Pronto soccorso del presidio “Guido Compagna” dell’ospedale spoke di Corigliano-Rossano, col 78enne rossanese rivelatosi il primo caso in città di positività al Covid-19 le cui condizioni di salute adesso pare siano in netto miglioramento nel reparto di Malattie infettive dell’ospedale dell’Annunziata di Cosenza dov’è ricoverato da più d’una settimana. Si tratta d’una famiglia coriglianese residente in uno dei rioni del centro storico

ubicati tra Via San Francesco e Piazza del Popolo. Nella giornata odierna uno dei componenti ha avvertito dei sintomi, non è ancora chiaro se riconducibili alla sintomatologia tipica del Coronavirus. Si tratta d’una donna di mezza età, già affetta da diabete. 

 

 

Con le dovute cautele ed equipaggiato in sicurezza, il personale medico e paramedico del 118 s’è recato nell’abitazione della famiglia per le verifiche del caso. La donna, da quanto s’è appreso, è stata trasportata nell’ospedale “Ferrari” di Castrovillari. Con ogni probabilità verrà sottoposta al test del tampone. Se ne saprà di più nelle prossime ore.

 

LEGGI ANCHE

Corigliano-Rossano | Coronavirus: positivo un pensionato coriglianese

 

Corigliano-Rossano | Coronavirus, positivo un familiare della 65enne: 3 casi in città

 

Corigliano-Rossano | Coronavirus: la donna infetta è in terapia intensiva

 

Corigliano-Rossano | Vicina di casa contagiata dal 78enne positivo al Coronavirus

 

Positivo al Coronavirus: da Corigliano-Rossano trasferito a Cosenza