Il pregiudicato 42enne Giovanni Berardi arrestato stanotte

 

 

Un San Valentino davvero particolare quello vissuto da una coppia coriglianese nel cuore della scorsa notte. Quando la moglie s’è vista costretta a comporre il 113 per invocare l’intervento dei poliziotti. Sul posto, nell’abitazione familiare dei protagonisti, poco dopo giunge la volante del Commissariato cittadino. Ad attendere gli uomini in divisa sul portone dello stabile condominiale, la stessa donna in compagnia dei suoi due figli minori. La quale denuncia subito d’avere avuto un diverbio con l’oramai ex marito, degenerato in aggressione fisica.

Da pochi giorni erano state infatti avviate le necessarie pratiche per il divorzio della coppia. Ed è proprio per questo che Giovanni Berardi, 42 anni, in preda all’ira, aveva distrutto alcuni mobili della camera da letto per poi lanciare alcune sedie dal balcone dell’abitazione. La donna aveva paura di fare rientro in casa. Giunti alla porta d’ingresso i poliziotti che scortavano la vittima, con molta difficoltà riuscivano ad aprirla poiché danneggiata poco prima dall’uomo, trovato sdraiato su un divano, il quale, a dispetto della presenza dei poliziotti, cominciava ad ad inveire con toni alterati e minacciosi nei confronti dell’oramai ex moglie. Gli agenti tentavano inutilmente di riportare alla calma l’uomo, ma senza risultati, tant’è che lo stesso cercava d’avventarsi contro la donna.

 

Bloccato e riportato alla calma, è stato ammanettato e condotto in Commissariato. Rilevati i suoi precedenti specifici per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali, nonché gli altri suoi numerosi precedenti penali e di polizia giudiziaria, è stato poi dichiarato in arresto, e su disposizione del magistrato di turno in Procura a Castrovillari tradotto e rinchiuso in carcere. Ha nominato come suo difensore l’avvocato Francesco Paolo Oranges.