Quattro giovani che confabulano nei pressi della centrale Piazza Enrico Berlinguer di Villapiana. Vengono notati da una pattuglia dei carabinieri mentre si scambiano qualcosa in modo sospetto. Senza farsi notare, i militi si fermano e vedono che lì per terra, proprio vicino al quartetto, c’erano diversi involucri di cellophane trasparente e residui di marijuana.

Perquisiti tutt’e quattro, addosso ad M.S., 18enne del luogo, è stata trovata una cospicua somma di denaro contante e una dose di marijuana. Lì vicino, dentro al vaso d’una pianta, pure un sacchetto di plastica con altri dodici involucri contenenti marijuana, del peso totale di circa 18 grammi. Perquisita pure l’abitazione del 18enne gli uomini dell’Arma hanno trovato all’interno d’un vaso di ceramica poggiato sopra a un armadio altri 13 grammi di marijuana. Portato il ragazzo in caserma, i carabinieri hanno “analizzato” pure il suo smartphone, dal quale sono spuntate delle foto che lo ritraevano davanti ad ingenti quantitativi di “maria”. Riconoscendo i luoghi dov’erano state scattate, i carabinieri hanno individuato subito il magazzino retrostante l’abitazione del giovane, che non era stato controllato durante la perquisizione. E lì dentro, sotto un asse di legno, c’era una confezione sigillata contenente quasi 430 grammi di marijuana ancora da dividere in dosi.

 

La droga, così come tutto il materiale rinvenuto, è stata sottoposta a sequestro penale, mentre M.S. è stato arrestato per detenzione di sostanza stupefacente finalizzata allo spaccio. Su disposizione del magistrato di turno in Procura a Castrovillari si trova adesso agli arresti domiciliari in attesa d’essere giudicato col rito direttissimo.