Ennesimo incendio doloso di un’autovettura stanotte a Corigliano-Rossano. L’episodio criminale s’è verificato nel pieno centro storico coriglianese, in Via dei Cinquecento, praticamente ai piedi del maestoso Castello ducale. L’auto cosparsa di liquido infiammabile dai “signori del fuoco” stavolta è un’Alfa 159 appartenente ad un 42enne bracciante agricolo incensurato e residente nello stesso centro storico coriglianese.

La vettura presa di mira dai piromani dell’“anonima incendi” è andata completamente distrutta, carbonizzata, proprio davanti all’abitazione del proprietario. Ai vigili del fuoco intervenuti sul posto è toccata soltanto l’opera di spegnimento dell’incendio, che rischiava di colpire altre vetture ed il caseggiato circostante.

 

Sul luogo dell’episodio criminale sono giunti pure i carabinieri della Sezione operativa radiomobile della Compagnia coriglianese. Agli uomini dell’Arma toccherà adesso di decifrare il movente dell’ennesimo incendio d’auto. A tal proposito gl’inquirenti hanno già ascoltato a sommarie informazioni il proprietario della 159 bruciata. 

LEGGI ANCHE

Corigliano-Rossano | Ancora due auto a fuoco nella notte