Blitz notturno dei baschi verdi della guardia di finanza lungo la Strada statale 106 jonica nel comune di Roseto Capo Spulico. I militi delle fiamme gialle di stanza alla Tenenza di Montegiordano hanno intimato l’alt a un camion e un’autovettura che viaggiavano a poca distanza l’uno dall’altra verso Taranto. I due uomini a bordo del camion fermavano bruscamente il mezzo a poca distanza dal posto di blocco dei finanzieri dandosi a una precipitosa fuga e riuscendo a scavalcare l’attigua cancellata che separa l’arteria stradale dalla linea ferroviaria.

Favoriti dalla scarsa visibilità notturna, i fuggitivi riuscivano a far perdere le loro tracce. L’uomo alla guida dell’autovettura contestualmente effettuava una repentina e pericolosa inversione di marcia imboccando una vicina traversa rivelatasi senza uscita. Il soggetto scendeva dall’auto cercando di darsi alla fuga, ma veniva prontamente raggiunto e fermato dalle divise grigie.

 

 

I successivi accertamenti consentivano d’acclarare che sia il camion che l’auto erano stati rubati. A bordo degli stessi mezzi venivano rinvenuti un veicolo mini quad, anch’esso risultato rubato, quattro fusti di metallo della capacità di 300 litri cadauno, cinquanta taniche di grossa capacità, una motopompa, tre passamontagna e diversi arnesi da scasso (mazza, piccone, tronchesi e pinze) occorrenti, con ogni probabilità, per trafugare gasolio presso aziende agricole. Lo sconosciuto, un rumeno 32enne, è stato dunque ammanettato per resistenza a pubblico ufficiale e ricettazione. Sequestrato tutto quanto rinvenuto sui due automezzi rubati che sono stati restituiti ai legittimi proprietari.