Droga a fiumi nella foce della Sibaritide. Con una lotta senza quartiere tra spacciatori e sbirri alle loro calcagna. Nella serata di ieri, infatti, i carabinieri della Tenenza di Cassano Jonio, durante un posto di controllo sulla Via Provinciale, all’altezza del bivio di Garda, hanno fermato una Ford Fiesta che sfrecciava ad alta velocità in direzione del centro cassanese.

Il conducente, S.C., 49enne del luogo incensurato, iniziava a tenere verso i i militi un comportamento nervoso ed agitato pure durante l’esibizione dei documenti di riconoscimento e di guida. Così gli sbirri hanno proceduto a un’accurata perquisizione veicolare e personale, che dava ben presto esito positivo.

 

All’interno delle tasche dei pantaloni dell’uomo sono stati infatti trovati due involucri termosigillati contenenti sostanza stupefacente. Oltre 60 grammi di cocaina purissima. Rinvenuta addosso all’uomo pure un’ingente somma di denaro contante: 1.500 euro in banconote di diversi tagli. Tutto sottoposto a sequestro. Per il cassanese sono scattate le manette per il reato di detenzione di sostanza stupefacente finalizzata allo spaccio. Ora si trova rinchiuso nel carcere di Castrovillari.