Blitz durante i lavori di potatura. Ordinato l’immediato scarico d’un bagagliaio d’auto colmo di legna da ardere, che ora sarà destinata a famiglie bisognose

 

 

Potavano gli alberi che costituiscono il verde pubblico lungo i marciapiedi di Via San Francesco d’Assisi, nella popolosa frazione dello Scalo coriglianese, e, a quanto pare, sgraffignavano la legna buona per ardere derivante dai rami più robusti che si sviluppano dalle cortecce dei tronchi. Una pratica che secondo alcuni sarebbe usuale da parte d’alcuni operai del Consorzio di bonifica, che sarebbero tollerati da taluni addetti del Comune di Corigliano-Rossano col compito di vigilare sui lavori di potatura del verde pubblico.

Così, stamane, probabilmente pre-allertato da qualche cittadino che assisteva ai lavori in corso, sul posto s’è presentato il sindaco Flavio Stasi, accompagnato dal comandante della Polizia municipale Arturo Levato e da un paio d’agenti dello stesso Corpo dei vigili. Un blitz in piena regola, insomma. Col primo cittadino che dapprima ha controllato e poi ha inscenato una vibrante protesta quando s’è accorto che un operaio aveva praticamente già riempito di legna il bagagliaio della propria autovettura. Il sindaco Stasi ha ordinato l’immediato scarico di quel bagagliaio colmo di legna: «Sindaco, mi dovete fare una carta scritta in cui mi dite che non posso prendere la legna», con Stasi che risponde «Io faccio una carta scritta a te?! Piuttosto ti faccio una denuncia scritta per furto e ti faccio sequestrare l’auto!».

 

Il sindaco Stasi

 

La polemica è stata piuttosto animata, ma alla fine la questione s’è risolta bonariamente e senz’alcuna denuncia dell’operaio colto con le mani nel sacco. Ha prevalso il buon senso da ambo le parti, insomma, nell’episodio di stamane. La legna riconsegnata al legittimo proprietario, vale a dire il Comune, è stata quindi trasportata all’autoparco comunale e sarà destinata a famiglie bisognose che hanno il caminetto in casa ma non hanno i soldi per acquistare il prezioso bene con cui riscaldarsi nella stagione invernale che comincerà da qui a breve.