Da qualche ora il sindaco di Corigliano-Rossano Flavio Stasi, eletto lo scorso 9 giugno, ha fatto pervenire nelle caselle di posta elettronica dei 24 consiglieri comunali della sua maggioranza e della minoranza, le linee programmatiche che nel corso dell’imminente prossima seduta del civico consesso potranno essere emendate su eventuale proposta da parte dei consiglieri stessi di maggioranza e minoranza, con le relative proposte di modifica che dovranno essere poi poste in votazione.

La prima notizia che emerge è che nelle intenzioni del primo cittadino coriglianrossanese non v’è quella dell’edificazione d’una nuova sede municipale baricentrica ai due ex Comuni di Corigliano Calabro e di Rossano come riportato nella legge regionale istitutiva del Comune di Corigliano-Rossano e come formulata dal suo estensore, vale a dire l’ex consigliere regionale Giuseppe Graziano, candidato sindaco sconfitto da Stasi al ballottaggio ed attuale consigliere comunale d’opposizione. La citata ubicazione dell’oramai “tramontata” nuova sede municipale era contrada Insiti, nell’area dell’ex confine tra i due ex Comuni in cui sorge il vecchio e fatiscente Palazzetto dello Sport consortile tra gli stessi ex due enti locali. Una scelta che era stata annunciata già dai palchi della campagna elettorale dal sindaco Stasi, intenzionato a far permanere gli uffici comunali nei due centri storici di Corigliano e di Rossano, in particolare gli uffici di governo e di rappresentanza, vale a dire quelli del sindaco e degli assessori.

 

 

Ma nelle proprie linee programmatiche il sindaco Stasi ha deciso pure, senza alcun tentennamento, l’ubicazione della sede legale del Comune di Corigliano-Rossano. Il Palazzo di Città sarà “Palazzo Bianchi”, lo storico palazzo comunale che sorge maestoso nell’altrettanto storica e gloriosa Piazza del Popolo coriglianese. E a tal proposito, nel documento il sindaco scrive: «È nostra intenzione abbandonare l’idea di una nuova sede istituzionale dell’ente valorizzando invece i magnifici manufatti presenti nei nostri centri storici dove saranno prevalentemente ubicati gli uffici di governo e di rappresentanza dell’ente comunale. La sede legale dell’ente sarà ubicata nel centro storico dell’area urbana di Corigliano, in particolare in Palazzo Bianchi, che si affaccia sulla storica Piazza del Popolo, che sarà il nuovo Palazzo di Governo della Città di Corigliano-Rossano, sede del Sindaco e della Giunta». Attualmente, la sede legale del Comune è nella sede municipale di Palazzo Garopoli, nello stesso centro storico coriglianese. 

 

La facciata di Palazzo Bianchi, attualmente sede solo d’alcuni uffici, reca già da tempo la scritta “Palazzo di Città”