Decreto del commissario regionale Cotticelli a meno d’un mese dall’incontro coi sindaci organizzato dal primo cittadino di Corigliano-Rossano Flavio Stasi

Arriva qualche buona notizia finalizzata a fare fronte alla gravissima emergenza sanitaria che attanaglia la città di Corigliano-Rossano e, insieme ad essa, il popolosissimo comprensorio della Sibaritide. Già, perché a sorpresa, durante la giornata di ieri, il commissario per l’attuazione del piano di rientro dai disavanzi del servizio sanitario della Regione Calabria Saverio Cotticelli ha autorizzato l’azienda sanitaria provinciale di Cosenza ad assumere a tempo indeterminato 74 nuove unità. Lo prevede il decreto numero 135, adottato proprio ieri e sottoscritto pure dal sub commissario Maria Crocco.

Il provvedimento di Cotticelli cristallizza il fabbisogno del personale avviato nelle scorse settimane. Le 74 figure professionali previste e che saranno assunte da parte dell’Asp provinciale vanno dal personale medico ed amministrativo a quello infermieristico, tecnico e d’operatore socio sanitario. Arriva, dunque, una prima concreta risposta da parte del commissario Cotticelli alle pressanti sollecitazioni che erano emerse lo scorso 6 settembre durante l’incontro coi sindaci del comprensorio della Sibaritide fortemente voluto ed organizzato dal sindaco di Corigliano-Rossano Flavio Stasi e tenutosi a Palazzo Garopoli, la sede municipale della terza città della Calabria. Nel decreto n. 135 - che prevede complessivamente 429 nuove assunzioni da parte delle aziende sanitarie ed ospedaliere della Regione Calabria - il commissario Cotticelli motiva le autorizzazioni alle assunzioni a tempo indeterminato con l’obiettivo del «mantenimento degli standard assistenziali e per garantire i livelli essenziali d’assistenza». Le nuove assunzioni riguarderanno pure i due presidi ospedalieri di Corigliano-Rossano “Guido Compagna” e “Nicola Giannettasio”, oltre alle varie strutture ambulatoriali dei due distretti sanitari Jonio Nord e Jonio Sud.

 

 

Il sindaco Stasi e il commissario Cotticelli mentre sottoscrivono gl’impegni del 6 settembre scorso

 

Tra gli altri impegni che erano stati assunti da Cotticelli dopo l’incontro coi sindaci, la garanzia di tempi certi per la realizzazione del nuovo ospedale della Sibaritide, l’attivazione di reparti di base con priorità alla medicina ed alle attrezzature diagnostiche finalizzata alla riapertura dell’ospedale di Trebisacce, l’accelerazione dei tempi per la realizzazione della Casa della salute di Cariati ed il potenziamento del suo Punto di pronto intervento, l’accelerazione dei tempi per la realizzazione della Residenza sanitaria assistita di Caloveto. All’incontro col commissario Cotticelli del 6 settembre avevano preso parte, oltre ai sindaci, il parlamentare cittadino Francesco Sapia e la reggente dell’Asp di Cosenza Erminia Pellegrini.