Dapprima una discussione, ben presto trasformatasi in una vera e propria lite con scontro fisico tra i due contendenti, complice il caldo ed i più che probabili fumi dell’alcol. Finita nel modo più tragico, con uno dei due che spinge l’altro, scaraventandolo a terra. Dove lo sfortunato rivale ha sbattuto violentemente la testa. Ed è morto sul colpo. Entrambi i protagonisti di nazionalità rumena. La vittima era un personaggio notissimo nella zona in cui nella tarda serata di ieri è accaduto il fatto.

Siamo in contrada Boscarello di Corigliano Rossano, a poche centinaia di metri dall’affollato lungomare della marina di Schiavonea, nei pressi del supermercato Md Discount. Lo stesso esercizio commerciale davanti al quale proprio la vittima stazionava quotidianamente ed a qualunque ora, già da qualche anno. Vasile Ciu Ciuc aveva 43 anni. Era un povero disgraziato come il proprio carnefice. Entrambi vagabondi e senza fissa dimora, d’inverno come d’estate la notte andavano a cercarsi un anfratto in cui dormire qualche ora per poi ricominciare la loro vita randagia fatta d’espedienti.

 

La loro zona era oramai proprio quella intorno all’Md, rivelatasi dunque impossibile per la loro convivenza. Sul posto, allertati da qualcuno che evidentemente dalle vicine abitazioni ha udito gli schiamazzi dei due rumeni, sono intervenuti i carabinieri della Sezione operativa radiomobile della Compagnia coriglianese, medici e sanitari del 118 ai quali è toccato soltanto di constatare il decesso del rumeno. I militi dell’Arma hanno informato il magistrato di turno in Procura a Castrovillari e sollecitato l’intervento d’un medico legale per una prima ispezione sul cadavere dell’uomo vittima di morte violenta. Mentre il connazionale rivale della vittima veniva portato in caserma allo Scalo coriglianese e in stato di fermo con l’accusa d’omicidio.