Nel tardo pomeriggio di ieri, i carabinieri della Stazione di Mirto Crosia, unitamente ai colleghi della Stazione di Rossano e del Nucleo radiomobile della Compagnia rossanese, hanno tratto in arresto per detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti un uomo di Crosia.

Si tratta del 51enne C.D.R., volto già noto negli ambienti investigativi locali. L’uomo, intorno alle 17, si trovava a bordo della propria autovettura e percorreva la Strada statale 106 nel tratto che collega Calopezzati a Mirto, vede è stato fermato dai militari che stavano svolgendo un servizio di controllo alla circolazione stradale.

 

 

Le “divise nere” hanno notato che il conducente aveva rallentato la marcia: insospettiti dall’andamento della vettura e riconosciuto l’uomo alla guida, una volta avvicinatosi, gli hanno intimato l’alt ed hanno effettuato il controllo. L’atteggiamento del conducente ha destato sospetto ed è stato accuratamente perquisito.

 

Nell’abitacolo della vettura sono stati rinvenuti ben 3 chili d’hascish suddivisi in 30 panetti da centro grammi ciascuno: alcuni occultati nel vano motore, altri sotto il sedile posteriore dell’auto. Per il cinquantunenne sono quindi scattate le manette. Su disposizione del magistrato di turno in Procura a Castrovillari, l’uomo è stato tradotto in carcereLo stupefacente sul mercato avrebbe fruttato un illecito guadagno d’oltre trentamila euro.