Rinvenuta una consistente refurtiva: vittime invitate in Commissariato per la restituzione

 

I poliziotti del Commissariato di Corigliano Rossano e del Reparto prevenzione crimine hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio cittadino finalizzato alla prevenzione e alla repressione d’una serie di furti che da un paio di settimane ha preso di mira in particolare il rossanese. Attenzionate alcune zone ad alta densità criminale ed effettuate decine di perquisizioni domiciliari.

Rinvenute all’interno d’alcuni magazzini, nella zona di Sant’Anna, diversa merce oggetto di furto, in particolare attrezzi agricoli come decespugliatori e motoseghe, materiali per l’edilizia, e numerosi altri oggetti tutti proventi di furti. Identificate quattro persone che avevano la piena disponibilità dei magazzini – due uomini, una donna e un ragazzo minorenne, tutti con precedenti specifici per furto – e denunciate all’autorità giudiziaria per ricettazione.

 

Visionate, inoltre, le denunce di furti avvenuti nel rossanese, in particolare in capannoni agricoli e in box in centro città e contattati alcuni dei denuncianti al fine di far loro visionare la merce rinvenuta. Due delle persone invitate in Commissariato hanno individuato parte della merce loro sottratta, che, su disposizione del magistrato di turno in Procura a Castrovillari, è stata loro immediatamente restituita. La restante merce oggetto di furto e non ancora riconosciuta è stata posta sotto sequestro e conservata presso gli uffici del Commissariato in attesa d’individuarne i legittimi proprietari. I cittadini vittime di furto sono pertanto invitati a recarsi in Commissariato con le copie delle denunce sporte, per visionare la merce sequestrata. I servizi straordinari di controllo del territorio e l’attività Polizia di Stato continueranno per individuare i complici degli autori dei furti.