I giudici del Tribunale del Riesame di Catanzaro hanno disposto la scarcerazione della pregiudicata 43enne di Corigliano Rossano Serafina “Sara” De Santis. La donna era stata arrestata lo scorso 28 marzo dai poliziotti del Commissariato cittadino a seguito d’un blitz “mirato” nell’abitazione di Schiavonea dove la stessa vive col proprio compagno, il 46enne pluripregiudicato del luogo Aldo Abbruzzese. La coppia era finita dietro le sbarre per detenzione di cocaina finalizzata allo spaccio.

S’era “liberata” di soppiatto d’un involucro contenente cocaina gettandola dal balcone ma poi recuperata dagli stessi poliziotti. 84 grammi di “coca”, un bilancino di precisione, altro materiale utile al confezionamento della droga e 2000 euro in contanti ritenuti provento dell’attività di spaccio, erano stati il risultato della perquisizione.

 

I giudici della libertà si sono pronunciati, per il momento, soltanto sulla posizione della donna, difesa dagli avvocati Francesco Paolo Oranges ed Andrea Salcina. Quest’ultimo, insieme all’avvocato Mario Elmo, difende pure Aldo Abbruzzese il quale è tuttora in carcere. L’ordinanza cautelare in carcere che era stata emessa nei confronti della coppia da parte del giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Castrovillari, per la compagna di Abbruzzese è stata dunque annullata e la stessa è già tornata in libertà.

LEGGI ANCHE 

Corigliano Rossano | «Polizia!», e gettano la “coca” dal balcone: coppia di Schiavonea in carcere