Blitz antidroga della polizia nella serata di ieri a Corigliano-Rossano. Gli agenti del Commissariato cittadino diretto dal vicequestore Cataldo Pignataro sono entrati in azione nella frazione marina di Schiavonea, in Piazzetta Portofino.

Ad appostarsi lì – per osservare il sospettato di turno – è toccato ancora una volta agli abili detective della Squadra giudiziaria guidata dall’ispettore Stefano Laurenzano. E una volta che sono riusciti a capire dove il soggetto osservato con discrezione nascondeva la droga che di volta in volta prelevava per venderla ai tossici del luogo, sono intervenuti.

Lo spacciatore non è infatti passato inosservato quando ha estratto dalla tasca dei pantaloni un involucro che poi ha riposto nella grata d’una finestra chiusa della sua abitazione di Via Ancona, proprio intorno alla piazza.

Palline di plastica di colore bianco, che di volta in volta prelevava e metteva in tasca, per dirigersi in piazza. Allorquando i poliziotti hanno assistito a uno scambio droga-soldi con un tossico, hanno bloccato lo spacciatore, mentre l’acquirente impaurito fuggiva.

Perquisito, lo spacciatore è stato trovato in possesso di 5 involucri contenenti cocaina. Recuperato pure l’involucro nascosto nella grata della finestra, dove sono state rinvenute altre 22 dosi di “coca”.

Il Tribunale di Castrovillari

Per Aimad El Jabbar, 29 anni, extracomunitario di nazionalità marocchina, sono così scattate le manette ai polsi. Portato in Commissariato, da qui gli agenti hanno informato il magistrato di turno in Procura a Castrovillari che ha assegnato l’arrestato ai domiciliari. redazione@altrepagine.it