Un secondo mezzo dato al fuoco in un luogo poco distante dall’azione criminale

Messaggi sinistri. Colpi di fucile esplosi durante la notte contro un furgone pare adibito al trasporto di braccianti agricoli nell’oramai imminente campagna agrumicola. Una vera e propria scarica di pallottole.

Subito dopo il mezzo di trasporto è stato incendiato. Ad agire un ignoto commando criminale, armato verosimilmente d’un fucile calibro 12 oltre che d’una tanica di liquido infiammabile. È accaduto nella notte tra lunedì e ieri in contrada Fabrizio di Corigliano-Rossano, a due passi dal mare.

E stanotte, in un luogo poco distante, un altro incendio di natura dolosa ha distrutto un altro furgone, sembra anch’esso utilizzato per condurre gli operai agricoli al lavoro. Due episodi con ogni probabilità “collegati”.

Sui diversi luoghi interessati dagli ennesimi incendi notturni d’automezzi sono intervenuti i vigili del fuoco del locale Distaccamento e i carabinieri in forza alla Sezione operativa radiomobile del Reparto territoriale cittadino.

I detective del tenente colonnello Raffaele Giovinazzo hanno già sentito le vittime, registrando le loro dichiarazioni nei verbali di sommarie informazioni testimoniali. Sale a 49 il numero degli automezzi incendiati nel corso del 2021 a Corigliano-Rossano. Un bilancio allarmante, drammatico. redazione@altrepagine.it