È stato condannato col rito abbreviato a un anno e 8 mesi di reclusione, col beneficio della sospensione condizionale della pena, il 33enne Gennaro Iemboli, titolare d’una nota pizzeria nel centro storico di Cariati.

Il giovane ristoratore era stato arrestato dalla polizia mercoledì sera, ed assegnato ai domiciliari da parte del magistrato di turno in Procura a Castrovillari, a seguito delle perquisizioni prima nel suo locale e poi a casa.

Dov’erano stati rinvenuti 13 grammi di cocaina purissima, 30 grammi di marijuana, diversi grammi di mannitolo utilizzato per il taglio della cocaina, 24 grammi di hashish, 3 bilancini di precisione, altro materiale utilizzato per il confezionamento ed il taglio della sostanza stupefacente, 2 armi da sparo e un appunto sul quale il 33enne aveva segnato i nomi delle persone alle quali aveva ceduto lo stupefacente, la quantità e il prezzo.

Difeso nel processo tenutosi ieri dinanzi al giudice per l’udienza preliminare del Tribunale castrovillarese dall’avvocato Raffaele Meles del locale foro, il pizzaiolo è dunque tornato in libertà. redazione@altrepagine.it

LEGGI ANCHE Cariati | Spacciava cocaina nella sua pizzeria: in manette Gennaro Iemboli