Come in un tragico gioco di tombola, a Corigliano-Rossano stanotte è uscito il 33. Che è il numero delle auto date in pasto al fuoco da mani criminali dall’inizio del 2021.

Brutto teatro dell’ennesimo ultimo episodio una traversa del lungomare di Schiavonea. Ad essere presa di mira, stavolta, la Fiat Doblò di proprietà d’un giovane commerciante del luogo, titolare d’un negozio di frutta e verdura.

L’autovettura furgonata era parcheggiata sotto casa della vittima. Il mezzo è andato distrutto, nonostante l’intervento da parte dei vigili del fuoco del Distaccamento cittadino.

La matrice dell’incendio è apparsa chiaramente dolosa. Nuovo fascicolo d’indagine contro ignoti da parte dei carabinieri della Compagnia coriglianese. redazione@altrepagine.it

LEGGI ANCHE Corigliano-Rossano | Incendiata l’auto d’un operaio: è la trentaduesima vittima dall’inizio dell’anno