Dovrà scontare in carcere la pena relativa a una condanna definitiva a 3 anni per evasione dagli arresti domiciliari dov’era detenuto per detenzione e spaccio di droga. L’ordine di cattura è stato eseguito stamane dai carabinieri della Stazione di Sibari.

 

Si tratta del 30enne del luogo Nicola Campolongo.

 

 

L’uomo è il padre del piccolo Nicola “Cocò” Campolongo, ucciso e bruciato a soli tre anni, insieme col nonno materno, Giuseppe “Peppe” Iannicelli, trafficante di droga di 52 anni, e la 27enne di nazionalità marocchina Ibtissam Touss, compagna dell’uomo, il 16 gennaio del 2014 in contrada Fiego di Cassano Jonio.

redazione@altrepagine.it

 

 

 

Di admin