Quasi un etto e mezzo di droga sequestrato e uno spacciatore finito in manette. È il bilancio dell’ultimo blitz antidroga effettuato con successo dai poliziotti del Commissariato di Corigliano-Rossano diretto dal vicequestore Cataldo Pignataro, nella serata di ieri.

 

Teatro del fatto il coriglianese. La perquisizione domiciliare “mirata” è stata compiuta dai detective in forza alla squadra di polizia giudiziaria capitanata dall’ispettore Stefano Laurenzano.

 

La casa è quella del 28enne coriglianese Benito Magno, elemento già noto negli ambienti investigativi cittadini oltre che per fatti specifici di droga, anche per furto e truffa.

 

Nel comodino d’una camera da letto i poliziotti hanno trovato un involucro contenente 20 grammi di stupefacente, mentre nascosto dietro un divano ve n’era un altro, di 120 grammi.

 

 

Dichiarato in arresto per il preteso reato di detenzione di droga finalizzata allo spaccio, è stato ammanettato e condotto in Commissariato per le formalità di rito.

Informato, il magistrato di turno in Procura a Castrovillari l’ha assegnato agli arresti domiciliari in attesa del processo.

Magno è difeso dall’avvocato Pino De Luca del locale foro.

redazione@altrepagine.it

 

Di admin