Finisce in carcere un rapinatore che agì a Corigliano-Rossano lo scorso mese d’agosto. L’uomo aggredì con violenza un altro uomo sottraendogli il portafoglio e lo smartphone.

 

A seguito d’indagini, i carabinieri riuscirono a risalire all’autore, che il giudice assegnò agli arresti domiciliari.

Ieri, però, gli stessi carabinieri, nell’ambito d’un rituale controllo nel centro storico coriglianese dove aveva compiuto la rapina il giorno di Ferragosto, hanno riscontrato la violazione dell’obbligo di rispettare la misura restrittiva domiciliare da parte del rapinatore.

 

Da qui l’aggravamento della misura cautelare disposta dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Castrovillari. Si tratta d’un extracomunitario di nazionalità nigeriana. La rapina fu ai danni d’un suo connazionale.

I carabinieri coriglianesi l’hanno prelevato dall’abitazione e condotto in carcere a Castrovillari.

redazione@altrepagine.it

Di admin