Tra moglie e marito, non mettere il dito. Ma se per caso ti venisse la stramba idea di metterci una pistoletta giocattolo, in quel caso potresti ritrovarti addosso i carabinieri che ti denunciano a piede libero per minacce.

 

Il “far west” in salsa coriglianese è andato in scena stamattina a Corigliano-Rossano. Dove una giovane coppia di conviventi – lei italiana, lui senegalese – litigavano in modo acceso tra le loro mura domestiche. 

 

Ed è proprio in tali frangenti ch’è intervenuto un loro vicino di casa, galantemente prodigatosi in aiuto della donna. Impugnando una “pistola” per allontanare il senegalese. Il quale, pronta reazione, afferra un coltello da cucina per minacciare il giustiziere del mattino.

 

La situazione sarebbe potuta degenerare, se non fossero intervenuti i militi dell’Arma. Che hanno fatto scattare due denunce a piede libero alla Procura di Castrovillari: per il senegalese, accusato di minacce e percosse, per il vicino di casa per minacce aggravate.

 

Tanto la pistola giocattolo col tappo rosso e le munizioni a salve quanto il coltello sono finiti sotto sequestro. Il senegalese, denunciato pure dalla compagna in caserma, è stato ammonito di lasciare la casa.

redazione@altrepagine.it

Di admin