Sventato dai carabinieri un singolare furto che si stava consumando all’interno d’uno stabilimento balneare di Corigliano-Rossano, a seguito dell’allerta da parte del titolare che ha sorpreso i ladri sul fatto.

 

È accaduto alla marina di Schiavonea. I due ladri, entrambi cittadini stranieri extracomunitari, hanno tentato di trafugare, smontandola pezzo per pezzo, nientepocodimenochè la cucina del lido-ristorante. L’intervento del titolare, che s’è avveduto non solo del fatto che la porta era stata forzata ma anche della presenza degli stessi ladri i quali si sono subito dati alla fuga, ha consigliato all’imprenditore d’invocare al 112 l’intervento dei carabinieri.

 

Immediatamente sono intervenute due pattuglie dell’Arma della Sezione operativa radiomobile della Compagnia coriglianese. I militari hanno inseguito i due ladri, riuscendo ad acciuffarne uno. Si tratta d’un immigrato irregolare in Italia, 27 anni, di nazionalità marocchina. I carabinieri hanno trovato i pezzi della cucina già trafugati e gli arnesi utilizzati dai ladri.

 

Condotto in caserma l’immigrato marocchino, a seguito della denuncia presentata dal titolare dello stabilimento balneare, il ladro, che adesso dovrà rispondere di tentato furto aggravato e violazione di domicilio, è stato condotto all’Ufficio immigrazione della Questura di Cosenza per avviarne le procedure d’espulsione dal territorio dello Stato italiano.

redazione@altrepagine.it

Di admin