Si tratta di Francesco Scadigna e della moglie Luana Arturi

 

 

Blitz antidroga dei poliziotti in forza alla Squadra di polizia giudiziaria del Commissariato di Corigliano-Rossano nell’abitazione d’una coppia dei coniugi residente nella contrada cittadina di Fabrizio Grande. Una perquisizione domiciliare “mirata” in casa della coppia, già sospettata dagli stessi detective proprio di spacciare sostanze stupefacenti.

 

Sul balcone dell’abitazione, ubicata al primo piano d’uno stabile, ben nascoste tra altre piante, gl’investigatori hanno infatti rinvenuto due piante con infiorescenze di marijuana all’interno d’un vaso, mentre al pian terreno i loro colleghi notavano la donna mentre saltava dalla finestra con un involucro in mano per dirigersi nell’orto adiacente.

 

La droga rinvenuta nell’orto  

 

E proprio dall’orto, occultato tra le piante di basilico, è spuntato un involucro di cellophane contenente 40 grammi di marijuana. Francesco Scadigna, di 40 anni, e la moglie Luana Arturi, di 30, sono stati perciò dichiarati in arresto per detenzione di sostanza stupefacente finalizzata allo spaccio.

redazione@altrepagine.it 

 

 

 

Di admin