Ancora auto date alle fiamme nottetempo in quel di Corigliano-Rossano: due, nello stretto giro di pochi giorni. Entrambi gli episodi delittuosi si sono registrati nel coriglianese. Stanotte, nel cuore del centro storico, ignoti hanno incendiato

 

una vecchia Lancia Y di proprietà d’un fruttivendolo del luogo, F.C., di 50 anni. Erano circa le 3 e l’utilitaria era parcheggiata vicino al sagrato della chiesa di Santa Maria, a pochi metri dall’abitazione della vittima. Cosparsa di liquido infiammabile, alla vettura è stato dato l’innesco ed è andata quasi completamente carbonizzata. L’intervento dei vigili del fuoco è servito a portare a compimento l’opera di spegnimento dell’incendio e a scongiurare altri danni, alla chiesa e alle vicine abitazioni.

 

 

Durante la notte tra lunedì e martedì scorsi, invece, in Via Maria Montessori allo Scalo coriglianese, stessa sorte era toccata a una potente berlina, una Mercedes Cla di proprietà d’una 35enne di nazionalità rumena, H.K.. La donna era già rimasta vittima, poco più di tre mesi fa, d’un altro incendio d’auto, anche in quel caso una berlina di grossa cilindrata.

 

 

 

 

Le indagini finalizzate a risalire ad autori e moventi degli ultimi due episodi, come dei numerosi altri occorsi nelle settimane e nei mesi scorsi, sono seguite dai carabinieri della locale Compagnia.

redazione@altrepagine.it

Di admin