Il corpo esanime d’una giovane donna è stato rinvenuto stamane, in una pozza di sangue, all’interno della sua abitazione di contrada Sofferetti, a San Demetrio Corone. La scoperta l’hanno fatta i vigili del fuoco del distaccamento di Corigliano-Rossano, i quali, avvisati da alcune persone preoccupate perché da giorni non vedevano più la giovane donna

 

Valeria Ferraro, di 33 anni, sono intervenuti. E una volta forzata la porta ed entrati all’interno dell’abitazione, ne hanno rinvenuto il cadavere riverso a terra nel suo stesso sangue.

 

La casa della sfortunata donna

 

Sul posto, ovviamente, pure i carabinieri della Stazione di San Demetrio e della Sezione operativa radiomobile della Compagnia coriglianese. Il magistrato di turno in Procura a Castrovillari si sta recando sul posto ed è stato già allertato un medico legale. Sulle apparenti cause del decesso è fitto riserbo. Si sa che la 33enne viveva da sola. Una delle prime ipotesi è che potrebbe essere rimasta folgorata dalla forte scossa elettrica d’una prolunga rinvenuta vicino al suo corpo e dopo battuto violentemente la testa sul pavimento.  

redazione@altrepagine.it

 

Di admin