Poliziotti ancora in azione di contrato allo spaccio e al consumo della droga a Corigliano-Rossano. Ieri, nel corso di specifici servizi d’osservazione antidroga nel coriglianese, gli agenti della squadra di polizia giudiziaria in forza al Commissariato cittadino hanno tratto in arresto per detenzione di sostanza stupefacente finalizzata allo spaccio un giovane incensurato d’appena 20 anni.

 

Il giovanissimo spacciatore è stato individuato a Cantinella, la popolosa frazione dove lo stesso vive, in compagnia d’altre persone. Alla vista dei poliziotti ha inutilmente tentato di disfarsi d’un vasetto, prontamente recuperato dai detective e successivamente sequestrato perché contenente una piantina di marijuana. Dalla successiva perquisizione alla residenza del giovane, una grande e lussuosa villa con giardino e piscina, sono spuntate altre tre piantine di marijuana che il giovane aveva pure tentato di distruggere, sempre inutilmente.

 

 

E, nascoste in un cespuglio antistante la stessa abitazione, sono spuntati altri 150 grammi sempre di marijuana, un bilancino di precisione e tre dosi già preconfezionate. A quel punto il ventenne M.B. s’è arreso ed ha indicato ai poliziotti un altro cespuglio nelle vicinanze da dove ne sono spuntati altri 270 grammi, di “maria”. Per lui sono perciò scattate le manette ai polsi ed è stato informato il magistrato di turno in Procura a Castrovillari.

redazione@altrepagine.it

 

Di admin