Estorsione, tentata estorsione, lesioni personali, furto in appartamento, danneggiamento seguito da incendio, incendio, resistenza a pubblico ufficiale e spaccio di sostanze stupefacenti. Sono queste le accuse contestate, a vario titolo, a cinque persone che stamani sono state tratte in arresto

 

in forza di due ordinanze di misure cautelari emesse dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Castrovillari su richiesta della locale Procura, e del Tribunale per i Minorenni di Catanzaro.

 

Gli arrestati sono quattro trebisaccesi ed un cassanese. L’operazione, denominata in codice “Fiamme del tavoliere”. è scattata all’alba nei Comuni di Trebisacce e Cassano Jonio, con l’esecuzione dei provvedimenti da parte dei carabinieri della Compagnia di Corigliano ed il supporto del personale della Cio del 14° Battaglione Calabria e dalle unità cinofile dello Squadrone eliportato “Cacciatori di Calabria”.

(seguiranno aggiornamenti)

redazione@altrepagine.it

 

Di admin