Il 76enne Franco Beraldi sta per lasciare l’ospedale dell’Annunziata di Cosenza

 

 

Ha trascorso ben 42 giorni giorni su un letto d’ospedale. Ma oggi – dopo quella drammatica sera del 6 marzo quando giunse al Pronto soccorso del presidio coriglianese “Guido Compagna” dell’ospedale spoke cittadino – finalmente ha avuto il foglio di dimissioni da parte dei medici del reparto di Malattie infettive dell’ospedale dell’Annunziata di Cosenza. Si tratta del primo caso in ordine di tempo, tra quanti, a Corigliano-Rossano, si sono ammalati ed hanno dovuto combattere la loro personale battaglia col Covid-19, il Coronavirus. Il 76enne rossanese Franco Beraldi sta infatti per lasciarsi alle spalle il portone dell’Annunziata.

 

Ha chiamato oggi pomeriggio i suoi familiari che tra poco andranno a prenderlo per riportarlo finalmente nella propria casa di Corigliano-Rossano. Due test a tampone, entrambi negativi e consecutivi, ne hanno certificato l’avvenuta guarigione.

 

 

Come per la consigliera comunale Alessia Alboresi, anch’ella dichiarata guarita nella serata di ieri e dimessa proprio stamane dall’ospedale di Rogliano dopo un mese di ricovero. Come il medico di base rossanese anch’egli dimesso ieri dall’ospedale cosentino dell’Annunziata e come gli altri due guariti nelle loro abitazioni cittadine perché per loro fortuna non hanno necessitato di ricovero ospedaliero. Auguri a tutti loro dalla nostra redazione. 

redazione@altrepagine.it   

 

Di admin