Operazione di polizia nell’abitazione del 48enne pregiudicato Giuseppe Lupinetti

 

 

Un blitz “mirato” da parte dei poliziotti del Commissariato di Corigliano-Rossano, che oggi si sono appostati in incognito nei pressi dell’abitazione d’uno storico spacciatore rossanese, a dispetto delle problematiche anche di carattere operativo connesse all’emergenza sanitaria in atto per il Coronavirus.

 

Gl’investigatori della squadra di polizia giudiziaria diretta dall’ispettore Stefano Laurenzano sono infatti entrati in azione nell’appartamento dopo avere atteso l’uscita d’un personaggio “sospetto”, poi rivelatosi un consumatore ed assuntore, il quale s’era recato in quella casa proprio per effettuare l’acquisto della “roba”.

 

Effettuato il blitz e la perquisizione domiciliare, sono spuntati 5o grammi di marijuana, un bilancino di precisione ed altro materiale utile al taglio ed al confezionamento delle dosi della stessa sostanza stupefacente, e banconote di vario taglio pari a 500 euro ritenute dagli stessi detective sicuro provento dell’attività di spaccio.

 

 

Perciò il 48enne noto pregiudicato Giuseppe Lupinetti è stato dichiarato in arresto con l’accusa di detenzione di sostanza stupefacente finalizzata allo spaccio.

redazione@altrepagine.it

 

Di admin