Blitz antidroga dei poliziotti del Commissariato cittadino, che nelle ultime ore hanno tratto in arresto due giovanissimi per il preteso reato di detenzione di sostanze stupefacenti finalizzata allo spaccio.

I due spacciatori sono stati sorpresi in flagranza dagl’investigatori in forza alla squadra di polizia giudiziaria guidata dall’ispettore Stefano Laurenzano all’interno d’un casolare abbandonato, mentre erano intenti a ripartire in dosi circa un etto di marijuana, servendosi d’un bilancino di precisione immediatamente sequestrato insieme alla droga. Sequestrate pure banconote di vario taglio per un ammontare complessivo di circa 600 euro, ritenute provento dell’attività di spaccio. Per il 22enne rossanese P.V. ed il 21enne di nazionalità ucraina P.V. sono subito scattate le manette.

 

Nel corso dello stesso blitz, i poliziotti hanno pure identificato e denunciato altri tre giovani che s’erano recati proprio all’interno del casolare per fare “rifornimento”. Tutt’e cinque sono stati inoltre sanzionati per le violazioni previste dalla legge in materia di contenimento del Covid-19. redazione@altrepagine.it

 

 

Di admin