Ucciso nella notte in un agguato consumato a colpi di fucile. È accaduto nel piccolo comune pedemontano di Campana. La vittima è Francesco Giuseppe Madera, 55 anni, imprenditore agricolo ed allevatore del luogo. L’uomo nel 2009 fu a sua volta autore d’un omicidio consumato sempre a colpi di fucile, in cui rimase vittima l’imprenditore agricolo Bernardo Rossano, anch’egli di Campana.

Dopo l’atto Madera si costituì ai carabinieri ammettendo d’avere ucciso Rossano e spiegandone i motivi, dovuti a contrasti ed angherie subite nel tempo da parte di Rossano. Scontò la propria pena in carcere. Il cadavere di Madera, sposato, due figli, è stato rinvenuto stamane nei pressi della propria azienda agricola fuori dal centro abitato del paese, nei pressi del cimitero. Sul posto i carabinieri della Compagnia rossanese.

La salma è stata portata nell’obitorio del presidio ospedaliero “Nicola Giannettasio” di Corigliano-Rossano in attesa dell’autopsia. Gl’investigatori dell’Arma della Compagnia rossanese indagano a tutto campo al fine di risalire all’autore o agli autori del delitto, e al movente. Il caso potrebbe essere risolto a breve

 

 

Di admin