Il sindaco Stasi convocato a una riunione urgentissima

 

 

Slitta alla seconda convocazione già prevista per domani la seduta del Consiglio comunale di Corigliano-Rossano che era in programma per le 18 di oggi. Il motivo? Una riunione urgentissima convocata a Cosenza sull’emergenza connessa ai conferimenti dei rifiuti solidi urbani nelle discariche regionali, che dovrà vedere la partecipazione di tutti i sindaci dell’Ambito territoriale omogeneo, in cui la presenza del sindaco di Corigliano-Rossano Flavio Stasi assume un’importanza fondamentale dal momento che egli rappresenta la più grande città della provincia di Cosenza, più grande dello stesso capoluogo.

Oggetto dell’urgentissima convocazione, il debito dei Comuni della provincia di Cosenza nei confronti della Regione Calabria per i conferimenti dei rifiuti in discarica. Con la Regione che, attraverso una missiva recante la data dello scorso 5 settembre, diffida i Comuni e li intima a provvedere ai pagamenti a pena di far rimanere i rifiuti per strada inibendo l’ingresso dei camion nelle discariche. Il Comune di Corigliano-Rossano ha un passivo nei confronti della Regione Calabria pari ad oltre un milione e mezzo d’euro, ma pare che nei giorni scorsi da parte dell’ente locale vi sia stato un ravvedimento operoso che avrebbe già ridotto l’ammontare del debito.

 

Il sindaco Flavio Stasi

 

La riunione a Cosenza è fissata per le 16,30, il Consiglio comunale si sarebbe dovuto tenere a partire dalle 18. Perciò, il sindaco Stasi, attraverso i capigruppo della maggioranza e delle minoranze, ha informalmente richiesto ai consiglieri comunali di differire i lavori della civica assise, facendoli slittare di 24 ore alla seconda convocazione in programma per domani.

LEGGI ANCHE

Corigliano-Rossano | Lunedì torna a riunirsi il Consiglio comunale

 

 

Di admin