Scene di straordinaria follia all’interno d’un centralissimo bar di San Demetrio Corone. Dove un giovane di Corigliano Rossano, preso da attimi d’ira, ha distrutto gli arredi, le stoviglie ed i bicchieri del locale. Il fatto è accaduto martedì sera scorso. I “sintomi”, però erano cominciati già nel primo pomeriggio.

Quando una segnalazione giunta al 112 dei carabinieri denunciava presenza d’un soggetto che all’interno dello stesso bar sbraitava e distruggeva tutto quello che gli capitava sotto mano. Immediato l’intervento dei militari della locale Stazione, i quali, unitamente ai colleghi della Sezione radiomobile della Compagnia di Corigliano, una volta giunti sul posto hanno trovato il giovane mentre s’accaniva contro sedie e tavoli dell’esercizio pubblico. Aveva già distrutto tutti i bicchieri e le bottiglie che si trovavano sul bancone. Alla vista delle “divise nere” l’uomo si fermava senza opporre resistenza, ma cominciava a minacciare pesantemente la donna titolare del bar.

 

Identificato in M.M., 34enne coriglianese con precedenti penali, il giovane è stato perquisito: nella tasca sinistra dei pantaloni aveva un coltello a serramanico, sottoposto a sequestro. Fermato e condotto in caserma, ha poi riferito ai carabinieri che le proprie “gesta” erano dovute a questioni sentimentali che riguardavano la propria famiglia e quella dei titolari del bar. Denunciato a piede libero per danneggiamento aggravato, porto abusivo d’arma e minacce, è stato già proposto, per motivi di sicurezza pubblica, alla misura del divieto di rientro nel Comune di San Demetrio Corone.

 

 

Di admin