Violenza su violenza a Corigliano Rossano. Sembra di rivedere ogni giorno ed ogni notte il film di Stanley Kubrick “Arancia meccanica”. Un portafogli pieno di denaro contante – l’incasso della serata di lavoro d’un noto ristorante – un uomo e una donna, il ristoratore e la propria fidanzata di nazionalità straniera chiudono il locale e montano nell’abitacolo della Mercedes dell’uomo, che accompagna la donna sotto casa.

È quasi mezzanotte in contrada Santa Lucia di Corigliano. Ed è qui che entrano in scena, dalle tenebre della fredda nottata, tre soggetti incappucciati uno dei quali armato di pistola. L’arma viene dapprima puntata contro i due e poi l’uomo viene colpito alla testa col calcio della stessa rivoltella. L’obiettivo dei tre è compiere una rapina. E l’azione riesce, il portafogli pieno di soldi lo prendono dopo che l’uomo è stato messo ko, a terra.

 

Probabile che la coppia sia stata seguita nei propri movimenti e che i delinquenti siano entrati in azione nel momento loro più congeniale. Ovviamente si sono subito dileguati dal luogo del misfatto, pare a bordo di un’autovettura che sfrecciando è poi svanita per le strade coriglianesi.

 

L’uomo e la donna si sono recati in Pronto soccorso presso l’ospedale “Guido Compagna”, lui per farsi medicare le ferite riportate, lei per riprendersi dallo choc. Hanno avvisato i carabinieri della locale Compagnia che li hanno raggiunti sul posto ed invitati a recarsi in caserma, stamane, per formalizzare una circostanziata denuncia dei fatti. Che arriverà nelle prossime ore. Poi scatteranno le indagini.    

 

Di admin