Aveva impiantato una rigogliosa piantagione di canapa indiana nel terreno di sua proprietà pertinenza della sua stessa abitazione. La scoperta nel pomeriggio di ieri da parte degli agenti del Commissariato di polizia di Corigliano Rossano, i quali l’hanno poi tratto in arresto per il preteso reato di coltivazione di sostanza stupefacente.

Si tratta di P.P., 36 anni, pregiudicato. Nel corso di controlli, che nella giornata di ieri hanno interessato il vasto territorio del Comune di Corigliano Rossano e mirati proprio alla prevenzione ed alla repressione del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, è stata perquisita l’abitazione dell’arrestato.

I poliziotti hanno rinvenuto nel terreno adiacente alla sua casa alcune piante verdi di canapa indiana di circa tre metri d’altezza l’una, immediatamente sequestrate. L’uomo aveva inizialmente tentato d’eludere il controllo nel proprio terreno, ma i detective dopo un’accurata ispezione hanno rinvenuto una vera e propria piantagione occultata tra altra vegetazione.

 

Di admin