Due autovetture a fuoco in un incendio di chiara matrice dolosa ed intimidatoria nella popolosa frazione marina di Schiavonea, a Corigliano Rossano. È accaduto intorno alle 2,30 di questa notte in Via dei Navigatori. Gl’ignoti signori del fuoco hanno puntato dritto all’Opel Astra di proprietà del titolare d’uno stabilimento balneare, il lido Kokorito, ubicato nella parte più centrale del lungomare.

L’uomo, Vincenzo Sposato di 57 anni, già in passato era stato vittima d’altri episodi di stampo intimidatorio che avevano riguardato proprio la sua struttura balneare.

Ma le lingue di fuoco si sono subito estese coinvolgendo nell’incendio la Nissan Juke che era parcheggiata vicino a quella dell’imprenditore balneare, di proprietà d’un commercialista del luogo, Francesco Tarasi di 44 anni. Entrambe le vittime abitano nella stessa via dov’è avvenuto il fatto criminale. Le auto sono andate completamente distrutte. L’Opel Astra di Sposato presentava segni di scasso: probabilmente gl’incendiari hanno forzato la portiera per appiccare il fuoco all’interno dell’abitacolo.   

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del Distaccamento rossanese ai quali è toccato di domare e di spegnere l’incendio e i carabinieri del Nucleo operativo radiomobile della Compagnia coriglianese. Gl’investigatori dell’Arma hanno già sentito la vittima designata e sono già al lavoro al fine di risalire al movente e poter dare nomi e volti ai responsabili dell’atto incendiario.

 

Di admin