Una pistola semiautomatica 9×21 con caricatore inserito contenente 14 proiettili, una pistola semiautomatica calibro 6.35, un fucile semiautomatico calibro 12, un fucile monocanna calibro 20, oltre a munizioni di vario genere, alcune di queste in dotazione ai corpi speciali di polizia. Insomma, un vero e proprio arsenale d’armi.

Il covo ov’era custodito è l’abitazione di G. S., 45enne coriglianese noto agli ambienti investigativi locali e residente nella città di Corigliano Rossano. Il blitz è stato fatto scattare dai carabinieri della locale Compagnia nella giornata di ieri, forse a seguito d’una “soffiata”. L’uomo, però, è irreperibile.

Il sostituto procuratore di Castrovillari Mauron Gallone ha già disposto la convalida del sequestro delle armi. Pare che la perquisizione dei militi dell’Arma sia strettamente connessa ad un’attività d’indagine già in corso su un ipotizzato regolamento di conti proprio tra il 45enne G. S. ed altri soggetti. Potrebbe essere stato sventato, dunque, un omicidio.  

 

Di admin