Sembrava davvero strano che Filomena Greco (foto) con in capo una misura cautelare di divieto di dimora nel territorio comunale di Cariati (come pure in quello di Corigliano Rossano) impostale dal giudice per le indagini preliminari di Castrovillari Carmen Ciarcia, potesse continuare a svolgere le funzioni della carica istituzionale di sindaco di Cariati da fuorisede. E infatti non può. Il prefetto di Cosenza Gianfranco Tomao l’ha infatti sospesa dalla carica, ottenuta con la vittoria alle elezioni amministrative del 10 giugno scorso.

Il provvedimento del massimo rappresentante di Governo in provincia richiama l’articolo 11 comma 2 del Decreto legislativo numero 235 del 31 dicembre 2012 – la cosiddetta “Legge Severino” – che stabilisce: «La sospensione di diritto consegue, altresì, quando è disposta l’applicazione di una delle misure coercitive di cui agli articoli 284, 285 e 286 del codice di procedura penale nonchè di cui all’articolo 283, comma 1, del codice di procedura penale, quando il divieto di dimora riguarda la sede dove si svolge il mandato elettorale».

Il prefetto, in sostanza, accertata la sussistenza di tale condizione, ha disposto il provvedimento nei confronti della sindaca Greco, trasmettendolo al segretario comunale di Cariati «per notifica agli organi che hanno convalidato l’elezione del predetto sindaco».

Frattanto, dall’incartamento dell’inchiesta giudiziaria che due giorni fa l’ha travolta unitamente ad altre quattro persone di Cariati e di Corigliano Rossano per il presunto appalto illecito del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani a Cariati, emerge che nei confronti della sospesa sindaca Greco il pubblico ministero della Procura di Castrovillari aveva sollecitato al giudice per le indagini preliminari gli arresti domiciliari quale misura cautelare da applicarle. Ma il gip, motivatamente, ha optato diversamente.

LEGGI ANCHE

Un intreccio perverso tra politica ed affari: iGreco ed Ecology green

Appalto rifiuti: divieto di dimora per la sindaca di Cariati 

 

 

 

 

 

        

Di admin